2011/02/17

Ti piace scrivere gratis?

Impazza negli USA la polemica con l'Hufftington Post, reo di sfruttare decine di blogger facendoli scrivere senza nulla in cambio se non la firma:
Anche se attualmente ci sono alcuni giornalisti che vengono pagati per il loro lavoro, la rete dei blogger ha un rendimento sorprendente: [Arianna Hufftington ]è riuscita a convincere un gran numero di persone a scrivere per niente, avendo come compenso per il proprio lavoro solo la firma in pagina. Sfruttatrice? Sì, per un certo verso, ma bisogna anche riconoscere che la gente vuole vedere la propria roba sul sito. Nessuno scriverebbe per soldi sulla pagina dei commenti del New York Times.
A parte essere in disaccordo sull'ultima frase, mi chiedo quale sia il senso di una polemica di questo genere. Se c'è qualcuno (fesso o determinato, a seconda del punto di vista da cui lo si osserva) da essere disposto a scrivere gratuitamente, come dare torto ad Arianna?

Sfruttamento? affatto. Evidentemente chi scrive gratis non ha necessità inderogabili; altrimenti non perderebbe il suo tempo in un'attività gratuita ma lo occuperebbe in un'attività remunerata.

Al massimo è uno "sfruttamento consenziente"; chi non è d'accordo è libero di interrompere al sua collaborazione.
Posta un commento