2011/12/30

Aggiornare un Nokia N9: pessima esperienza

Eccolo il mio nuovo Nokia N9, tanto atteso ed ora fra le mie mani. Inizio smanettare ed ecco il primo problema, che dimostra quanto Nokia abbia ancora da imparare, nonostante gli anni di esperienza sul mercato.
Il mio esemplare ha ancora la prima versione del sistema operativo MeeGo. Cerco gli aggiornamenti, usciti a novembre, e non trovo niente.

Allora inizio a cercare su Internet informazioni e scopro che ogni dispositivo ha una sigla di identificazione, la mia 059M8W6: N9 RM-696 Country Variant Switzerland CH White 64GB V1_COLOR. A seconda della sigla, l'aggiornamento può essere o non essere disponibile. Nel mio caso, essendo una "country variant" svizzera, non lo è ancora. Dopo oltre un mese dal rilascio ufficiale.
Come leggo sul forum di Nokioteca:
It seems the country variants must be verified just like the operator versions, that is all I know. I have no idea who is in charge of this verification but I know they take longer than other country variants as the new FWs for any Nokia phone always are three to four weeks late compared to other variants.I wouldn't be surprised if this task is just carried by one or more operators, in the end they are the ones having the phone on their networks.
Bella inculata, no? Alcuni fortunati hanno ricevuto l'aggiornamento perché posseggono un cellulare "vanilla", cioè dipendente esclusivamente da Nokia; altri sfigati - come il sottoscritto - sono costretti ad aspettare un aggiornamento sacrosanto, senza sapere quando potrebbe arrivare.
you have to wait for someone, somewhere to accept the update and pass it to the users
Cara Nokia, questo trattamento è quello che fa scappare i consumatori, coloro che cacciano i soldi per comprare i vostri prodotti. Che storia è che il mio dispositivo è diverso da quello del mio vicino di casa? perché io devo aspettare, mentre altri no?

Su questo argomento Apple è l'esempio da prendere. Quando esce un aggiornamento per iPhone o iPad è disponibile subito e per tutti. Tanto di cappello. E' vero che Apple ha un rapporto di forza molto differente con i vari operatori della filiera mobile. Sarebbe però ora che gli altri produttori del settore - Nokia in primis - imparino dai pregi altrui.