2012/04/20

Nokia 808 PureView: Espoo non ha ancora smesso di innovare

nokia 808 pureview cameraphone
Uno smart-camera-phone

Quella di Nokia è una storia triste: il colosso finlandese si è ritrovato nel giro di pochi anni ad essere il dominatore incontrastato dell'universo mobile a restare impantanato in un mercato ormai cambiato, cambiato proprio a spese di Nokia.

Proprio qualche giorno fa l'azienda ha annunciato i (pessimi) risultati del primo trimestre 2012, da dimenticare, in rossi di 1.3 miliardi nei profitti operativi. I Lumia hanno fatto cilecca: in Europa non decollano e in USA, nonostante un buon inizio, sembra mostrino già qualche problema tecnico. Horace Dediu parla correttamente di "evaporazione del brand di Nokia", analogia che descrive alla perfezione lo stato di cose: un tempo possedere un Nokia era trendy. Ora invece è più da povero retrogrado.

La situazione di Nokia è ben illustrata dall'immagine in alto: un atleta su una parete scoscesa, una difficile arrampicata, la salita più ardua da affrontare anche per un esperto del settore, ne tentativo ovviamente di non cadere nel nuovo.

Eppure Nokia e c'è un prodotto che lo dimostra: il nuovo Nokia 808 PureView, il famoso cellulare con sensore da 41 Mpx, capace di realizzare eccellenti immagini da 5 Mpx e video eccelsi. Un prodotto che potrebbe essere realmente rivoluzionario nel settore dei cameraphone, ma anche degli smartphone. Qualitativamente potrebbe dare filo da torcere alle compatte di fascia alta, con tutti i vantaggi prevenienti da un cellulare, sempre connesso e sempre a portata di mano.

Potrebbe essere realmente il sogno di ogni appassionato di fotografia, un telefono capace di catturare immagini e video eccellenti e condividerle immediatamente online. Lo spot qui di seguito mostra le potenzialità del dispositivo, che a mio parere lo rendono uno degli smartphone più interessanti fra gli ultimi presentati.




Ma... c'è un ma. Il "ma" è che l'808 PureView è equipaggiato con Symbian, sistema operativo ormai bollito. Insomma, come fotocamera potrebbe essere ottimo; come cellulare un po' meno. Oggi chi spenderebbe 599 euro per un cellulare con Symbian (tra l'altro 808 PureView è in pre-ordine per l'Italia) se non per avere una fotocamera eccezionale? Resta quindi forse un prodotto di nicchia.

Nokia dovrebbe puntare a differenziarsi, ad innovare, a ritornare ad essere leader come lo era in passato, e non un follower come è oggi. In questo senso l'adozione di Windows Phone non aiuta, essendo di per sé il sistema operativo di Microsoft l'emblema del follower, arrivato tardi sul mercato.

In cuor mio spero che l'808 PureView non sia solo un esperimento e che aiuti Nokia a risorgere dalle ceneri, anche se molto probabilmente credo farà la fine del N9. Il futuro di Espoo sembra ormai troppo legato a Redmond e l'808 PureView, così come il N9 sembrano più esperimenti da testare che prodotti su cui puntare realmente.
Posta un commento