2012/05/04

Diritto di replica

tasto copia su fotocopiatrice scanner


Samsung ha da pochissimo presentato il nuovo Samsung Galaxy S III, che - parere personale -  mi sembra un buon prodotto ma molto meno disruptive (per dirla con uno dei termini più usati negli ultimi mesi) di quanto avrei auspicato.

La solita bagarre mediatica sul web è subito nata per la grande quantità di funzionalità presentate, ree di essere delle copie di opzioni simili già disponibili sull'iPhone di Apple. Per esempio S Voice, l'assistente personale copia di Siri; Scan & Match, copia di iTunes Match e AllShare Cast, preciso ad Air Play.

Il punto è: copiare è peccato? Ammesso e non concesso, per esempio, che Apple abbia inventato "l'assistente personale" con Siri, è un male che esista anche S Voice? Lo è? Samsung non avrebbe mai dovuto lanciare S Voice perché l'ha già fatto Apple?

Mettiamola così: visto che Chrysler pare sia stata la prima società automobilistica a commercializzare un'auto al grande pubblico, con incluso l'ABS, nessuno dunque avrebbe mai dovuto "copiare" Chrysler e commercializzare auto con ABS?
Visto che Casio pare sia stata la prima società a commercializzare un TV LCD al grande pubblico, nessuno dunque avrebbe mai dovuto "copiare" Casio e commercializzare altre TV LCD?

Copiare non è peccato anche perché per mettersi al pari con la concorrenza è inevitabile volere e dovere offrire un prodotto che sappia garantire almeno le stesse funzionalità dei rivali. In alcuni casi copiare è un bene, perché non è raro che alcune copie possano essere meglio dell'originale. Basti anche solo pensare all'iPod, copiato da un'idea di Kane Kramer e da molti altri lettori mp3 dell'epoca, ma capace di migliorarli nettamente.

Copiare è positivo: aumenta la concorrenza, mantiene alta la pressione e dunque la spinta a voler fare sempre meglio, a voler essere sempre primi. Quindi, con buona pace dai fan Apple, ben venga la copia, almeno finché non si ricade nella contraffazione. Ed Apple non può certo permettersi di chiamarsi fuori dalla giostra dello scoppiazzamento, tanto che fu lo stesso Steve Jobs a sposare la massima i buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano.
Posta un commento